Aggiornamenti hardware per l'iMac

Informatica

Questa è la terza parte del progetto per aggiornare un vecchio Apple iMac del 1999, intervenendo sull'hardware, Mac Os X e Ubuntu GNU/Linux.
In questa parte aggiorniamo il firmware del Mac, sostituiamo il disco, lo proviamo e lo partizioniamo.

Sommario

Trapianto

Dopo aver aggiunto RAM al nostro iMac, andiamo adesso a fare aggiornamenti più profondi. Per installare Mac Os X è necessario aggiornare il firmware del nostro iMac alla versione più recente. è inoltre consigliabile aggiornare il Mac Os 9 alla versione pi recente, la 9.2, che funziona meglio con l'ambiente di emulazione Classic, che permette di eseguire in Mac Os X le vecchie applicazioni per il precedente Mac Os 9.

Successivamente sostituiremo l'hard disk (non che non si possa fare tutto insieme, solo che procedendo un passo alla volta potremo isolare e risolvere più facilmente eventuali problemi) e poi lo partizioneremo.

Firmware

Il firmware è un programma che risiede su un chip del Mac (e NON sull'hard disk) e che si occupa di gestire delle funzioni base dell'hardware del computer.
Puoi controllare se è disponibile un aggiornamento per il firmware del tuo Mac all'indirizzo http://docs.info.apple.com/article.html?artnum=86117.

Personalmente non ho dovuto aggiornare il firmware del mio iMac, visto che era già stato aggiornato in un precedente intervento dell'assistenza tecnica, che aveva installato anche Mac Os 9.2. In ogni caso, sul sito di Apple c'è il pacchetto da scaricare e dettagliate istruzioni sulla procedura, all'indirizzo http://docs.info.apple.com/article.html?artnum=75130.
Tenete a mente che per aggiornare il firmware dell'iMac bisogna avere installato almeno Mac Os 9.1 ma non ancora Mac Os X.

Hard Disk

Un hard disk da 3.5 pollici

Con il passare degli anni, i dischi rigidi non sono solo cresciuti di dimensioni (quasi di due ordini di grandezza rispetto a 6 anni fa), ma soprattutto sono diventati più rapidi nella lettura e scrittura dei dati.
Un aggiornamento del disco rigido dunque non solo ci permetterà di memorizzare file più numerosi e più grandi (così potremo installare anche GNU/Linux oltre a Ma Os X), ma renderà anche un po' più scattante il nostro computer.

Il nostro iMac monta gli stessi dischi IDE/ATA usati nei PC x86, e in pratica possiamo sostituire il disco originale con qualsiasi disco abbiamo sotto mano, ovviamente con le dovute riserve. Leggete questo articolo su www.macitynet.it per approfondire la questione.

Nel mio caso, mi sono trovato un hard disk Maxtor da 80 GB a 7200 rpm inutilizzato, che andava bene per l'iMac, e ho proceduto alla sostituzione.

Questa è l'operazione più delicata del nostro progetto, visto che dovremo aprire il case dell'iMac per raggiungere il disco rigido. Non è difficile, ma bisogna fare molta attenzione, soprattutto a non far cadere dentro il case le viti che rimuoveremo, per evitare che cadendo sopra qualche contatto causino qualche corto circuito. I passi da seguire sono:

  1. Staccate tutti i cavi, capovolgete l'iMac, possibilmente poggiandolo su un panno per tenerlo fermo e evitare che si graffi.
  2. Aprire lo sportellino della RAM e rimuovete ogni scheda di RAM e airport installata, così da poter rimuovere la calotta inferiore dell'iMac senza la preoccupazione di danneggiare questi componenti.
  3. Rimuovete, con l'aiuto di un cacciavite, anche l'altro sportellino che si trova verso la parte posteriore del computer.
  4. Rimuovete tutte le viti (dovrebbero essere 6), e, partendo da dietro, sollevate la calotta inferiore del case. Fate attenzione a staccare con prudenza la parte anteriore, che è tenuta fissata da 3 clip.
  5. Svitate le altre viti e rimuovete la griglia metallica, facendo attenzione a non far cadere dentro nessuna vite.
  6. Verso la parte anteriore del computer vedrete, avvitato alla placca metallica inferiore, l'hard disk, e sopra il lettore CD. Staccate dal disco i cavi dati e alimentazione, svitate le viti che lo reggono, e rimuovete il disco facendolo scorrere verso il retro del computer.
  7. Controllando lo schema disegnato sul nuovo disco, spostare i jumper impostando il disco come master, inseritelo al posto del precedente, e avviatelo al suo posto. Collegate di nuovo i cavi dati e alimentazione.

Vista l'"età" del paziente, la batteria della scheda madre si era scaricata e dunque l'iMac non teneva correttamente l'ora se scollegavo per un po' la spina dalla presa di corrente.
Approfittando della sostituzione del disco ho sostituito questa pila. Trovate la batteria, di forma cilindrica, sulla sinistra rispetto ai socket della RAM, se avete lo schermo rivolto verso di voi. Rimuovetela con l'aiuto di un cacciavite e sostituitela con una nuova. La pila che vi serve è al litio da 3,6 V.

Fatto ciò possiamo richiudere il nostro Mac, rimettendo a posto la griglia metallica e la calotta di plastica, facendo attenzione che si incastri correttamente sul davanti, poi rimettiamo a posto le schede di RAM e colleghiamo i cavi.

Tutto il procedimento per sostituire il disco è descritto nei particolari con foto dettagliate in queste pagine:
Cambiare l'hard disk su iMac slot loading
Up grade an iMac
Mentre se il vostro iMac non è slot loading le istruzioni per voi si trovano in questa pagina:
Come sostituire l'Hard disk del tuo iMac (non 350 o 400)

Test

Prima di qualsiasi altra cosa, dovremo controllare che l'hardware sia correttamente riconosciuto dal computer, avviando il Mac dal CD Apple Hardware Test.

Accendiamo allora il computer e inseriamo il CD, mentre teniamo premuto il tasto "C" o il tasto Opzione1. Il Mac si avvierà da questo CD, e cliccando su "Profilo Hardware" potremo controllare che i componenti che abbiamo aggiunto siano stati riconosciuti, e potremo avviare un test per controllarne il corretto funzionamento. Lanciamo il Test Esteso per assicurarci che sia tutto OK. Per rimuovere il CD usiamo l'apposito tasto di espulsione sulla tastiera (è quello più in alto a destra).

Un paio di raccomandazioni importanti.
  • Se, come nel mio caso, montate un hard disk da 7200 rpm, dovete tenere in conto che scalderà molto di più del disco precedente, e dunque tenete sempre l'iMac sollevato tramite l'apposito piedino sul fondo, non copritelo e tenetelo in un posto ben areato, per evitare che si surriscaldi eccessivamente e si guasti. Il prossimo ripristino e l'installazione di Mac Os X faranno lavorare pesantemente il nuovo disco, se tutto fila liscio in questa fase, possiamo stare tranquilli che il rischio di surriscaldamento non è imminente. Comunque ricordate sempre che l'iMac non ha ventole di raffreddamento.
  • Se non abbiamo cancellato il vecchio disco, esso contiene ancora tutti i nostri dati. Questo può essere rischioso in termini di privacy e sicurezza, se intendiamo usarlo per altri scopi2, o venderlo di seconda mano, dovremo assicurarci che sia tutto cancellato in modo sicuro (non basta una formattazione). Per esempio, possiamo collegarlo a un PC, procurarci e avviare SystemRescueCD e cancellare tutto usando strumenti come wipe o shred. In ogni caso, sarà necessario leggere la documentazione con attenzione.

Partizionamento

Per poter usare il nuovo disco dobbiamo prima partizionarlo.
Per fare questo ci servono i CD di installazione del Mac Os. Io ho usato i CD di Panther3, ma la procedura non dovrebbe essere troppo diversa con altre versioni del Mac Os X. Inseriamo il primo disco e avviamo1 il computer da questo.

Partirà Installer, il programma di installazione, che come prima cosa ci chiederà che lingua parliamo. Scegliamo Italiano, ignoriamo il resto e scegliamo dal menù "Apri Utility disco". Selezioniamo il disco rigido e clicchiamo su "Schema partizione". Eliminiamo ogni partizione presente, e poi scegliamo come schema un volume con due partizioni, se vogliamo installare anche GNU/Linux, altrimenti basterà una sola partizione in formato Mac Os Esteso.

Volendo Ubuntu Linux oltre al Mac Os, ho scelto di creare 2 partizioni, e ho impostato le dimensioni della prima alla metà della capacità del mio disco e ho scelto il formato Mac Os Esteso (HFS Plus), mentre ho lasciato l'altra partizione come Spazio Libero.

Bisogna poi ricordare di selezionare la prima partizione e spuntare la voce "Installa i driver del disco di Mac Os 9", in modo che sia possibile avviare questo disco con Mac Os 9. Cliccando su Inizializza, l'utility disco preparerà la partizione per l'uso, inizializzandola (formattandola). A quel punto andiamo al menù e scegliamo "Esci da Utility disco" e poi "Esci da Installer".

È giunto il momento di ripristinare il nostro sistema! Seguimi alla prossima pagina.


Note

  1. Il tasto "C" fa avviare il Mac dal CD, se nel lettore è inserito un CD avviabile, altrimenti avvia regolarmente dal disco rigido. Premendo il tasto Opzione (alt) invece il Mac prova a rilevare tutti i dischi avviabili e mostra un'icona per ciascuno, e l'eventuale nome del disco, aspettando che l'utente scelga il disco cliccando sull'icona corrispondente e poi clicchi su un'icona con una freccia verso destra.
  2. Un modo furbo di riutilizzare il vecchio disco è comprare un box USB per usarlo come disco esterno, da formattare in FAT per usarlo con Windows oltre che con il Mac.
  3. Nome in codice per Mac Os X 10.3. Riguardo ai nomi delle varie release di Os X, vedi www.faqintosh.com.

Trackback URL for this post:

http://gerlos.altervista.org/trackback/139

commenti

ritratto di raffaele de Dominicis

Aggiornamenti hardware per l'iMac Mer, 13/09/2006 - 11:44 da ger

Salve

cliccando sul link aggiunto RAM non viene visualizzato nessun articolo.
Volevo sapere come si cambia la ram.

Grazie.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Allowed HTML tags: <a> <em> <strong> <del> <cite> <code> <img> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <pre>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Insert Flickr images: [flickr-photo:id=230452326,size=s] or [flickr-photoset:id=72157594262419167,size=m].
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

CAPTCHA
Per provare che sei un visitatore umano, rispondi a questa domanda. È per evitare l'inserimento di messaggi spam.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image without spaces, also respect upper and lower case.