Quel che mi piace

Limbo

Una lista, ampiamente incompleta, di quel che mi piace. E a voi cosa piace?

mi piace camminare e sentire l'odore e il soffio del vento
mi piace cercare la direzione verso cui vanno le nuvole
mi piace sentire gli odori che vengono con loro
mi piace l'odore dell'erba e l'odore dei gelsomini
mi piace giocare con un cane e rotolarmi nell'erba bagnata
mi piace sentire il calore del sole e la pioggia che mi bagna
mi piace togliermi le scarpe e sentire il terreno sotto la pianta dei piedi e camminare a piedi nudi
mi piace correre e sentire il respiro affanoso e la fatica nelle gambe
mi piace toccare le cose e sentire come sono lisce e come sono ruvide, come sono fredde e come sono calde
mi piace nuotare e sentire l'acqua che mi scorre addosso
mi piace il suono delle onde del mare e di una campana

mi piace sentire gli uccelli e il vento tra le foglie
mi piace il colore della luce della Luna e delle Stelle
mi piace guardare il Cielo mentre gira, e sorgono e tramontano nuove stelle e nuove storie
ni piace il silenzio e il buio, non veder nulla e non sentire altro che il mio respiro
mi piace sentire il caldo e il freddo, sentirmi rilassato e stanchissimo
mi piace svegliarmi tardi e far colazione senza fretta e lavorare fino allo sfinimento per un obiettivo
mi piace fare quel che credo e credere in quel che faccio
mi piace dare un senso a quel che voglio dire e dare significato ai piccoli gesti
mi piace sentire il profumo di una donna e baciarle il collo
mi piace toglierle i capelli dagli occhi e accarezzarle la guancia
mi piace sfiorarle le labbra e stringere i suoi fianchi

mi piace stringere la mano di chi incontro anche solo una volta
mi piace scambiare uno sguardo di complicità e simpatia con chi ho vicino
mi piace il sorriso della gente che non conosco
mi piace guardare come camminano le donne
mi piace avere delle abitudini e fare ogni giorno le cose allo stesso modo
mi piace cambiare ogni giorno il modo in cui mi allaccio le scarpe
mi piace guardare le mani sporche di chi lavora con la materia
mi piace sporcarmi le mani con le cose, montarle, smontarle, romperle e ripararle
mi piace guardare i visi rugosi degli anziani e quelli paffuti dei bambini
mi piace sentire l'odore del pranzo e il sapore di un'arancia

mi piace conoscere gente nuova e nuovi punti di vista
mi piace sentire racconti e storie e gli accenti di dialetti diversi
mi piace guardare le labbra e le mani della gente quando parla
mi piace guardare gli occhi della gente che non parla
mi piace sentire idee nuove e nuovi desideri
mi piace cercare regolarità e simmetrie nelle piccole cose quotidiane
mi piace superare ostacoli e risolvere problemi
mi piace capire un teorema e risolvere un problema
mi piace sapere che c'è tanto da sapere

mi piace sognare e immaginare cosa accadrebbe se...
mi piace sentire il mio respiro e il battito del mio cuore
mi piacerebbe appoggiare un orecchio sul tuo petto e sentire il battito del tuo cuore e il tuo respiro

Trackback URL for this post:

http://gerlos.altervista.org/trackback/358

commenti

ritratto di Doni

I se ed i ma...

Ti piacciono mille cose ed altrettante imparerai ad amare...
Ma come puoi amare mille cose se non ami te stesso?
Come puoi dire cosa cerchi se, quando lo hai lì accanto a te, lo fai scappar via?
Sono contenta di ciò che ti piace, ma sopratutto sono contenta di averti conosciuto, anche se...
Beh chiudere le porte non serve basterebbe solo accostarle e aspettare che qualcuno bussi per essere pronti ad aprire...

ritratto di gerlos

Re: I se ed i ma...

Chiudere porte? E perché?
Io la vedo così: piuttosto che rimanere legato a qualcosa che non mi fa volare, preferisco lasciarla andare e tornare a veleggiare verso altri e nuovi orizzonti, senza rancori né rimorsi. Tanto più che ora so la direzione.

Aspettare, essere pronti ad aprire, per far entrare cosa? Per far entrare chi? Perché?
Non voglio ripetere errori già fatti (ne farei volentieri di nuovi ed eccitanti), non voglio ripercorrere sentieri faticosi e dolorosi. Vorrei solo imparare, imparare, imparare, e poi nuovi orizzonti, buoni compagni di strada, e magari qualche casa accogliente dove trovare ristoro lungo il cammino.

Ogni altra cosa, è inessenziale, ogni altra cosa è superflua, ogni altra cosa cosa è un peso inutile di ostacolo.

ritratto di Anonimo

cosa mi piace...

A me piace fidarmi ed affidarmi agli altri, so che è indispensabile e bello, so che non posso fare tutto da solo, so che non si progetta tutto ma è bello lasciare a Qualcuno lo spazio giusto perchè mi sconzi i piani... perchè non ci provi anche tu? non avere in mano tutto, ma affidare il proprio mistero a qualcuno di fidato, senza pretendere che questi sia a mia immagine e somiglianza ma riconoscendone la sua diversità e, in questo, la sua e la mia dignità. Ciò che è essenziale si inscrive in una condizione di sopravvivenza prima che di benessere. E allora la domanda è: ciò che ritengo essenziale è per la mia sopravvivenza?

ritratto di gerlos

Re: cosa mi piace...

Beh, ditemi pure che sono un edonista, ma a me piace guardare ascoltare sentire contemplare. Star lì come una corda di violino o come un'antenna, che vibra quando incontra le sue frequenze di risonanza.

Prendere il vento sulle mie vele, e farmi spingere da esso. Con una mano al timone, per non finire prua al vento, fermo in mezzo alle onde. Come sanno i velisti, bisogna saper tenere timone e scotte per scivolare sulle onde. Ci vuole equilibrio tra abbandono e controllo.

Nessun altro può tenere il mio timone, nessun altro può conoscere le mie frequenze di risonanza (spesso neanche io le conosco fino a quando non le provo!), nessun altro può dettarmi cosa mi deve piacere.

Sopravvivenza, benessere, essenzialità... non c'entrano, quel che mi piace mi piace, anche se non è essenziale (ma è essenziale il profumo dell'erba? boh!), anche se non è necessario per la mia sopravvivenza (sopravvivrei senza guardare il Cielo?), anche se non è una condizione del mio benessere.
Non ci sono condizioni, non ci sono "senza questo non posso vivere", non ci sono ragionamenti, c'è solo qualcosa che è bello, c'è solo il piacere.

Le altre cose sono un'altra storia, le altre cose sono per un'altra pagina, non questa.
Qui c'è semplicemente quel che mi piace.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Allowed HTML tags: <a> <em> <strong> <del> <cite> <code> <img> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <pre>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Insert Flickr images: [flickr-photo:id=230452326,size=s] or [flickr-photoset:id=72157594262419167,size=m].
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

CAPTCHA
Per provare che sei un visitatore umano, rispondi a questa domanda. È per evitare l'inserimento di messaggi spam.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image without spaces, also respect upper and lower case.