Far funzionare XEphem in Mandriva

Informatica

Come forse sai, visto che stai leggendo questa pagina, XEphem è uno dei migliori software per astronomia amatoriale esistente, e uno dei pochi (finora) disponibili per GNU/Linux. Malauguratamente, installandolo da RPM in Mandriva ha bisogno di un piccolo ritocco perchè si possa avviare.

Il sito web di XEphem è questo: http://www.clearskyinstitute.com/xephem/

Screenshot di XEphemScreenshot di XEphem

XEphem fa di tutto, è molto flessibile e permette di fare cose impossibili con altri software astronomici, ma purtroppo non è altrettanto facile da usare.

È distribuito gratuitamente come sorgenti da compilare, mentre i binari precompilati sono venduti dall'autore, Elwood Downey, su un CD-ROM insieme a dei ricchi cataloghi di dati, comunque aggiungibili anche a posteriori alla versione gratuita.

Nonostante sia tuttora attivamente sviluppato, ha un aspetto apparentemente "datato", visto che è basato sulle vecchie e ormai poco usate librerie motif.
Questo fa sì che non sia "in tema" con gli usuali ambienti grafici come KDE, GNOME, XFCE, ... e abbia combinazioni di colori e di tasti tutte sue.

In Mandriva Linux è possibile installare XEphem in modo facile e indolore aggiungendo ad urpmi le fonti di pacchetti di PLF (per farlo in modo rapido e indolore vai su http://easyurpmi.zarb.org) e poi installando il pacchetto dal Centro di Controllo di Mandriva o digitando:

# urpmi xephem

Se però installerai XEphem in questo modo, non riuscirai ad avviarlo subito, a causa di un errore in un file di configurazione distribuito nel pacchetto [Aggiornamento: In Mandriva 2007.1 questo problema non si verifica, e xephem funziona non appena installato].
Il messaggio di errore che vedrai sarà infatti questo:

$ xephem
Version skew: Found 3.7.1 but should be 3.7.2
Abortito

Qui, anche se in modo un po' criptico, XEphem ci sta informando che qualcosa non va nella configurazione. "Version skew" vuol dire semplicemente che il numero di versione impostato nella configurazione è diverso da quello vero del programma.

Per corregere il problema, basta diventare root e andare a corregere il file /usr/share/X11/app-defaults/XEphem. Bisogna cercare queste righe:

! This must match the value in patchlevel.c
XEphem.Version: 3.7.1

E corregere il numero di versione trovato ("Found") in modo da farlo corrispondere a quello reale ("shold be 3.7.2). Nel mio caso, nel file di configurazione c'è scritto che il numero di versione impostato è 3.7.1, mentre il numero di versione reale è 3.7.2, dunque ho corretto l'ultima cifra, da 1 a 2.

Opzionalmente, se capiamo qualcosa di come il server X e Motif gestiscono colori, tasti, dimensioni di finestre e simili, possiamo anche corregere tutti questi parametri modificando il file /usr/share/X11/app-defaults/XEphem a nostro piacimento.

A me ad esempio non piacevano i colori predefiniti delle finestre, e li ho corretti in modo da dare al programma un aspetto più "notturno", come puoi vedere nello screenshot in questa pagina.

Per impostare questi colori, fai una copia di riserva del file di configurazione (non si sa mai...) e apri l'originale in un editor di testo.
Cerca le righe comprese tra queste righe:

! *************************************************************************
! some basic colors

#ifdef COLOR
e queste altre:
#endif /* COLOR */

! *************************************************************************
! Preferences

Corregile in questo modo:

! *************************************************************************
! some basic colors

#ifdef COLOR
XEphem.tipForeground: $11f
XEphem.tipBackground: white
XEphem*background: #303132
XEphem*foreground: #FF0000
XEphem*XmCascadeButton.foreground: #ff0000
XEphem*XmPushButton.foreground: #77AAFF
XEphem*XmToggleButton.foreground: #77AAFF
XEphem*XmText.foreground: #11f
XEphem*XmScale.foreground: #a08000
! make the APPLICATION_MODAL dialogs reddish
XEphem*MainPrompt*background: #56585A
XEphem*ObjPrompt*background: #56585A
XEphem*Print*background: #56585A
XEphem*Query*background: #56585A
XEphem*NetStop*background: #56585A
XEphem*SaveAs*background: #56585A
XEphem*SkyList*background: #56585A
XEphem*ModalMessage*background: #56585A
#endif /* COLOR */


! *************************************************************************
! Preferences

In questo modo la prossima volta che avvierai XEphem i colori dell'interfaccia corrisponderanno a quelli dello screenshot in questa pagina. Ovviamente questa modifica vale per tutti gli utenti del sistema. Se invece vuoi applicarla solo ad un utente, basta che copi il file nella tua directory home: se all'avvio XEphem trova il file ~/.Xresources (attenzione: viene analizzato al login) non va a cercare il corrispettivo a livello di sistema.

Buon divertimento con XEphem!

Trackback URL for this post:

http://gerlos.altervista.org/trackback/197

commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Allowed HTML tags: <a> <em> <strong> <del> <cite> <code> <img> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <pre>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Insert Flickr images: [flickr-photo:id=230452326,size=s] or [flickr-photoset:id=72157594262419167,size=m].
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

CAPTCHA
Per provare che sei un visitatore umano, rispondi a questa domanda. È per evitare l'inserimento di messaggi spam.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image without spaces, also respect upper and lower case.