Libera il tuo iPod Shuffle

Informatica

l'iPod Shuffle

Nel 2005 ho ricevuto in regalo un Apple iPod Shuffle da 1 GB (grazie Tom e Melinda!), un bell'oggettino: si tratta di un lettore multimediale portatile, piccolo e leggero che si interfaccia al computer tramite la porta USB, attraverso la quale ricarica la pila ricaricabile al litio che lo alimenta.

Il funzionamento è semplice, un interruttore per accenderlo e scegliere la modalità di riproduzione (ordine casuale/playlist), e i tasti necessari per avviare/fermare la riproduzione, regolare volume e cambiare brano, disposti in modo ergonomico. Non c'è display, e nonostante sia possibile metterci centinaia di brani, siamo limitati ad ascoltarli in successione o in ordine casuale, senza modo di cambiare l'ordine di riproduzione che non passi dal computer, coerentemente con la filosofia dietro al nome Shuffle.

Infine, possiamo usare l'iPod Shuffle come un normale pendrive USB di elevata capacità senza bisogno di installare driver aggiuntivi su MS Windows XP, Mac Os o GNU/Linux.

ATTENZIONE Quanto descritto è stato provato con l'iPod Shuffle di prima generazione (come quello in figura) formattato in FAT. Non so se rebuild_db funziona anche con i nuovi iPod Shuffle, almeno fino a quando non me ne capita per le mani uno (nessuno vuole farmi un regalo?) :-) o fino a quando qualcuno non fa la prova e mi contatta.
Ricorda anche che Windows non è può accedere ai dischi formattati in HFS+ (gli iPod "per Mac"), se hai un iPod per Mac che vuoi usare anche con Windows dovrai formattarlo in FAT. GNU/Linux non è così schizzinoso... puoi dargli sia iPod formattati in FAT che in HFS+.
Nel seguito considero solo iPod formattati in FAT.

Problemi e limitazioni

Un'immagine dell'iPod Shuffle

La qualità audio è buona, il dispositivo è leggero e facile da usare, ma... ma c'è un ma. L'iPod viene fornito con un CD che contiene il programma iTunes, utile per gestire collezioni musicali, per gestire l'iPod e soprattutto per comprare musica sul sito di Apple.

Dov'è il problema? Innanzi tutto, l'unico programma ufficialmente supportato per gestire l'iPod è iTunes e Apple non ne ha previsto alcuna versione per GNU/Linux, dunque, io dovrei usare o MS Windows o Mac Os.
No, non basta copiare i nostri brani sull'iPod come su un disco esterno, non funzionerebbe perchè bisogna aggiornare un database, operazione di cui si occupa iTunes.

Inoltre, per prevenire la libera distribuzione di brani audio, ci è vietato usare lo stesso iPod con più di 5 computer con iTunes... Quindi dovremo rinunciare alla possibilità di dare ai nostri amici copia dei brani che ascoltiamo sul nostro iPod, anche se i brani li abbiamo registrati noi stessi, nel nostro studio di registrazione. Inutile dire che questo atteggiamento equipara ogni utente a un pirata.

Se colleghiamo il dispositivo a un computer senza iTunes non è facile trovare e recuperare i brani memorizzati, perchè vengono rinominati con nomi criptici e distribuiti in un labirinto di cartelle.
E poi, a me iTunes non piace (de gustibus...).

Tutto questo è una conseguenza della purtroppo diffusa filosofia di molti produttori legati all'informatica: non si fidano di te, e non è ammesso che quello che ti vendono possa essere utilizzato per fini diversi e con modalità diverse da quelle pensate da loro. E le tue libertà e la tanto promessa facilità d'uso vanno a farsi benedire!

Prime soluzioni in GNU/Linux

La mia idea era di copiarci sopra i file audio, e portarmelo in giro, senza passare da programmi fatti ad hoc.
Semplicemente, visto che la gran parte degli ambienti grafici, da KDE a Mac Os X, supporta il drag'n drop, mi sarebbe piaciuto trascinare sull'icona dell'iPod i file che volevo ascoltare, e basta. E per dargli un'ordine, poteva bastare caricarci una playlist di quelle create con Winamp o con il fantastico amaroK.

Non posso credere che questa facilità d'uso fosse al di là delle possibilità tecniche degli ingegneri Apple... se non funziona così è perchè vogliono indurmi a fare le cose a modo loro, e associare l'accattivante iPod al loro negozio di musica on line, guardacaso tramite il suadente programma iTunes.

Da utente GNU/Linux non ho perso tempo a trovare alternative a iTunes che potessero funzionare anche per me.

La prima che ho trovato è stato GNUpod, una raccolta di script Perl che consentono di usare l'iPod su qualsiasi sistema su cui gira Perl. GNUpod è un programma da riga di comando ottimo, e ha una filosofia simile ad iTunes, ma questo lo rende scomodo e poco intuitivo da usare per me.

Al contrario, gtkpod è un programma grafico molto più facile da usare, che ricalca da vicino il funzionamento di iTunes. Funziona bene, ma come il precedente è pensato per gli iPod più grandi, e perciò fa molto di più di quanto servirebbe a me.
Le librerie di gtkpod sono usate anche da Rhythmbox, anche se non ho mai provato a usarlo con il mio iPod.

Anche banshee è un ottimo player multimediale in grado di caricare musica sugli iPod, ma l'ho visto solo una volta, e, per quanto sembri un ottimo proramma, non lo conosco a sufficienza per dire niente in proposito.

Infine c'è amaroK, il mio player multimediale preferito, che, nelle versioni recenti, consente di aggiungere brani all'iPod, ma non ho mai provato questa sua caratteristica perchè nel frattempo avevo scoperto la soluzione che descrivo di seguito.

La soluzione definitiva

Un'immagine dell'iPod Shuffle

Non ero del tutto contento delle precedenti soluzioni perchè dipendevano dai programmi usati per aggiungere brani all'iPod, e se usavo un programma diverso come iTunes avevo problemi. Inoltre una volta caricati i file venivano sempre rinominati, esattamente come accadeva con iTunes, e questo non mi piaceva.

Avevo deciso che la soluzione per me doveva essere non un programma installato sul computer, ma un programma da lasciare sull'iPod, che potesse girare non solo su GNU/Linux, ma anche su Mac Os X e MS Windows, e che mantenesse i brani ordinati come voglio io, in modo da poterli recuperare facilmente da qualsiasi computer. Naturalmente, i brani ce li volevo aggiungere con un semplice drag'n drop, e soprattutto il programma doveva essere software libero!

Gironzolando su hackaday mi sono imbattuto in un articolo che riguardava essattamente quello che cercavo: iPod Shuffle without iTunes, che mi rimandava al progetto iPod shuffle Database Builder.

Il progetto è scritto in python, un linguaggio di programmazione interpretato. L'interprete python è praticamente sempre presente in GNU/Linux e Mac Os X, ed è liberamente disponibile per MS Windows.
Per funzionare, il programma rebuild_db.py deve risiedere nella directory root dell'iPod Shuffle (la cartella principale) e, quando viene lanciato, cerca all'interno dell'iPod tutti i file audio presenti e li aggiunge al database, senza rinominarli e conservandone la posizione nell'albero delle directory. L'ordine di riproduzione è alfabetico.
Naturalmente, questo vuol dire che per aggiungere i brani al mio iPod mi basta copiarceli dentro ed eseguire rebuild_db.py prima di scollegarlo!
Ogni mio desiderio è stato esaudito!

Naturalmente, il programma ha diverse opzioni per manipolare la playlist, o decidere in quale directory andranno cercati i file da aggiungere al database. Consulta la pagina del progetto per conoscere queste funzioni e vedere alcuni esempi d'uso.

In pratica

Ecco dunque come ho liberato il mio iPod dalla schiavitù di iTunes:

  1. Ho rimosso tutti i brani musicali dall'iPod, usando iTunes, e ho abilitato l'uso come disco.
  2. Ho scaricato il pacchetto dal sito web, ho letto la documentazione e ho copiato il file rebuild_db.py nella root dell'iPod.
  3. Sono andato sul sito di python e ho scaricato l'installer per windows e l'ho installato in una directory chiamata python, collocata nella root dell'iPod. Durante l'installazione deselezioniamo tutto tranne "Python" (in questo momento la release 2.5 è la più recente e richiede circa 15 MB).
  4. Ho creato un file di testo chiamato rebuild_db.cmd e ho inserito al suo interno questa riga: python\python.exe rebuild_db.py Ho creato così uno script Windows, che fa eseguire all'interprete per Windows il nostro programma.
  5. Questo non è obbligatorio, ma per tenere le cose in ordine ho creato una cartella che ho chiamato Musica, dove metto i brani musicali, per non confonderli con gli altri file che ho sull'iPod.
  6. Ci ho copiato dentro i brani musicali, al limite con tutta la cartella che li contiene (sono un tipo ordinato... una cartella per ogni album!).
  7. Ho fatto doppio click su rebuild_db.cmd (MS Windows) oppure ho lanciato rebuild_db.py in un terminale (GNU/Linux e Mac Os X).
    Il programma aggiorna il database, e salva un log delle operazioni fatte in un file chiamato rebuild_db.log.txt.
  8. Ho scollegato il modo sicuro l'iPod, e me ne sono andato a spasso!
  9. Opzionale: Per fare ordine, possiamo cambiare alcune proprietà dei file che abbiamo messo sull'iPod in modo che quando sfogliamo l'iPod in GNU/Linux e Mac Os X sia visualizzato solo lo script rebuild_db.py e in MS Windows sia visualizzato solo lo script rebuid_db.cmd. Questa operazione non è difficile, ma se ti sembra al di là delle tue competenze puoi saltarla tranquillamente. Imposteremo le cose inoltre in modo che la cartella di Python sia "nascosta" per tutti i sistemi operativi.
    Come forse sai, un file nascosto in MS Windows quando la casellina "Nascosto" nella finestra delle sue proprietà è spuntata. Al contrario, in GNU/Linux e Mac Os X un file è nascosto se il suo nome comincia con un punto ".".
    Dunque io ho rinominato la cartella "python" e il file "rebuild_db.cmd" in ".python" e ".rebuild_db.cmd". In Windows questo non è fattibile con i soliti metodi, ma bisogna ricorrere al prompt dei comandi, spostandosi nella cartella dell'iPod con il comando cd e poi usando il comando ren in modo simile a questo: ren python .python. Quando facciamo questo dobbiamo ovviamente correggere il file rebuild_db.cmd, altrimenti le cose non funzioneranno.
    Ho reso poi nascosti per Windows la cartella di python (ormai rinominata ".python") e lo script rebuild_db.py. In Windows questo si fa usando la finestra proprietà che compare facendo click sul file e poi scegliendo la voce "Proprietà" dal menù "File". In GNU/Linux questo si fa con il comando mattrib, contenuto nel pacchetto mtools (vogliamo cambiare il flag "hidden" di un file su una partizione FAT).
    In questo modo questa cartella e questi file non ci daranno fastidio durante il nostro uso quotidiano.

Per rimuovere dei brani, basterà cancellarli dalle cartelle dell'iPod, ed eseguire di nuovo rebuild_db.py (GNU/Linux e Mac Os X) o rebuild_db.cmd (MS Windows). Allo stesso modo, per aggiungere nuovi brani basta copiarli ed eseguire il programma prima di scollegare il dispositivo.

Volendo, ci possiamo semplificare la vita in GNU/Linux configurando il nostro file manager preferito in modo che al doppio click sui file *.py li apra con l'interprete python, mentre troviamo indicazioni utili per fare la stessa cosa con Mac Os X in questa pagina.

Finalmente ci siamo ri-impossessati del nostro lettore multimediale! Adesso sarà semplicissimo usarlo su qualsiasi computer, senza alcun ostacolo.

Solo un'avvertenza. Se colleghiamo l'iPod a un computer con installato iTunes, rifiutiamo sempre ogni offerta di iTunes di sincronizzare il database dello Shuffle con il suo: i file che abbiamo sul nostro dispositivo verrebbero cancellati senza preavviso e senza pietà!!!

Buon divertimento e buon ascolto!

Trackback URL for this post:

http://gerlos.altervista.org/trackback/130

commenti

ritratto di Luca

chiarimenti

Innanzitutto grazie per l'ottimo lavoro, mi hanno regalato l'iPod shuffle e i vincoli assurdi che hanno messo per la sua gestione sono davvero una frustrazione stupida! Ho cercato di seguire passo passo le tue istruzioni, dato che in altri siti si faceva riferimento alla necessità di avere installato python sulla macchina e mi è parso di capire che con il "tuo" metodo non sia necessario, visto che hai scritto di installarlo nella root dell'ipod. Questo secondo me è importante xchè quando collego il mio iPod ad un Pc di un amico o di un collega, non è che posso installargli il python...

Ma veniamo ai problemi che ho incontrato: innanzitutto in windows non sono riuscito a rinominare la cartella "python" (che ho creato nell'ipod e in cui ho installato python) in ".python". Un messaggio di errore mi dice "specificare il nome del file" e non mi consente di rinominare nessuna cartella o file con il punto davanti". Ho pensato che non fosse un gran problema, dato che spiegavi che serviva a rendere nascoste le cartelle su Mac e l'iPod lo collego a Pc. Ho creato un file di testo chiamato rebuild_db.cmd (senza punto davanti x i problemi di cui ho scritto prima) e ho inserito al suo interno questa riga: python\python.exe rebuild_db.py. il resto l'ho fatto esattamente come hai spiegato tu. Alla fine tutto funziona perfettamente se lo script lo lancio dalla macchina in cui ho lanciato l'installazione di python sull'ipod. se però lancio rebuild_db.cmd su una macchina diversa, mi appare il messaggio di errore "Impossibile avviare l’applicazione specificata. Python25.dll non è stato trovato. Una nuova installazione dell’applicazione potrebbe risolvere il problema."

Non vorrei che installando python sull'ipod la dll la metta cmq nel computer in cui esegui l'installazione e quindi renda quindi necessario l'installazione sugli altri pc in cui si ha intenzione di collegare l'iPod x caricare degli mp3 sull'iPod. A quel punto sarebbe inutile installare python nell'iPod... che ne pensi? potrebbe bastare spostare la dll da qualche parte nell'iPod? o forse ho sbagliato in qualche operazione o considerazione? fammi sapere...

ritratto di gerlos

Chiarimenti

Sì, in effetti, per gli esperimenti che ho fatto non mi è mai stato necessario installare appositamente python sui computer a cui ho collegato il mio iPod.

Mac e Linux di solito ce l'hanno già, e usando lo stratagemma di installare python direttamente sulla root ho potuto usare il programma senza mai problemi.

Che versioni di python e rebuild_db hai usato?
Io ho provato la procedura con le versioni 2.4 e 2.5 di python e con le versioni 0.7 e 1.0rc1 di rebuild_db, senza mai riscontrare problemi.
Suppongo che gli hai detto di installare l'interprete nella cartella python nella root dell'iPod. Hai ricordato di disattivare durante l'installazione di python tutto tranne la voce "Python"?

Purtroppo non uso più Windows da molto tempo, e l'unica installazione di Windows che ho sotto mano è una macchina virtuale che gira in VMware Player, nella quale però non sono riuscito a riprodurre il tuo problema: tutto ha funzionato senza sbavature. Hai provato a installare python in una cartella del tuo computer e poi a copiare la cartella sull'iPod?

Se proprio non riesci a venirne a capo, puoi sempre usare l'eseguibile precompilato per Windows, che dovrebbe essere incluso nel pacchetto zip. Ha delle funzionalità in meno ed è più vecchio del programma per python, ma dovrebbe fare le cose fondamentali lo stesso .

Riguardo al problema dei nomi con il punto davanti... hai ragione, non era fondamentale per far funzionare le cose.
Non mi aspettavo che windows fosse così capriccioso e non volesse farceli rinominare! In ogni caso, è possibile, anche se non immediato, rinominare un file in Windows in modo che il nome cominci per punto ma bisogna usare il Prompt dei Comandi.
In proposito ho aggiornato la guida con le spiegazioni necessarie.

Spero che qeste indicazioni ti siano utili.

ritratto di Luca

ulteriori chiarimenti

Allora... di python ho usato la 2.5 e di rebuild_db la 1.0rc1. L'installazione di Python l'ho fatta come hai detto tu, cioè disattivando tutto tranne la voce "Python". Ho visto che dopo l'installazione di python nella cartella python creata nell'ipod shuffle, vengono cmq creati 2 file nel pc da cui lancio l'applicazione che installa python, di cui indico anche il percorso: C:\WINDOWS\Prefetch PYTHON.EXE-3A7F156E.pf e C:\WINDOWS\system32 python25.dll.
Siccome tentando di usare rebuild_db nel pc in cui non era installato python mi veniva il messaggio di errore che mancava la .dll, ho provato semplicemente a copiare questi 2 file nell'ipod (li ho messi nella root) e adesso tutto funziona anche con l'ipod collegato su pc in cui non è installato python... (o meglio in cui non è mai stata lanciata l'installazione di python).

Devo dire però che probabilmente iTunes 7 può creare qualche problema al funzionamento dell'ipod modificato con rebuild_db: mi sa che itunes 7 gestisce automaticamente un controllo dell'iPod eventualmente collegato tentando di ripristinare le "sue" impostazioni (fino alla versione 6 ripristino e aggiornamenti dell'iPod venivano gestiti da un programma esterno a iTunes).

Dico questo perchè, nonostante abbia messo l'opzione di non lanciarlo automaticamente ad ipod collegato, una volta ho lanciato iTunes dimenticando che l'iPod era collegato e,invece di partire subito con il programma, mi è partita una miniprocedura di installazione... mi è venuto un messaggio che diceva che l'ipod era corrotto e che era necessario ripristinarlo, dopo di che ha smesso di funzionare utilizzando rebuild_db. Ho cancellato tutti i files e le cartelle escluse quelle di fabbrica dell'ipod e ho rimesso i files e le cartelle di quando ho installato python nell'ipod (avevo fatto un backup) e ora funziona di nuovo, ma mi guardo bene da rilanciare iTunes con l'iPod collegato.

Quindi la volta che dovrò usare l'ipod su un pc di un amico mi assicurerò che iTunes non abbia l'impostazione di partire automaticamente ad iPod collegato...

ritratto di gerlos

Bel colpo!

Sono contento che copiando i file richiesti nella root dell'iPod tu sia riuscito a far funzionare il tutto.
Come ti dicevo, io non ero riuscito a riprodurre il problema.

In effetti era prevedibile che le versioni recenti di iTunes facessero dei controlli per verificare se l'iPod era stato usato con altri programmi, è naturale che vogliono che noi usiamo solo il loro programma, tanto più che ci fanno soldi sopra, visto che attraverso iTunes uno può comprare musica.

Certo che è una seccatura...
In ogni caso ben fatto!

Riassumendo dunque, a beneficio dei posteri:

  • Usando il metodo descritto in questa pagina fare sempre un backup dei file creati per far funzionare l'iPod libermente
  • Fare sempre attenzione alle procedure di ripristino richieste da iTunes e annullarle sempre. Usando l'iPod shuffle con rebuild_db.py non è più possibile usarlo con iTunes
  • Controllare ed eventualmente disabilitare l'avvio automatico di iTunes al collegamento dell'iPod.
ritratto di Enricopuppet

Ipod libero!

Pensi che il rebuilder possa funzionare felicemente anche per un IPod da 80 Gb?
Stavo pensando di regalarmelo per Natale ... Mi trattiene giusto il pensiero della sua sottomissione all'I-Tunes.
Ringraziandoti dei consigli che saprai darmi, mi complimento per la chiara e precisa scheda esplicativa.

Ciao,
Enrico

ritratto di gerlos

Re: Ipod libero!

No, purtroppo lo script rebuild_db.py funziona SOLO con gli iPod Shuffle, sia di prima (a forma di pacchetto di chewing gum) che di seconda generazione (a forma di clip).

Però c'è un progetto, ancora in fase iniziale, che dovrebbe consentire di fare la stessa cosa con tutti gli altri iPod, si chiama reTune:
http://retune.sourceforge.net/

Non l'ho provato (non possiedo un iPod più grande!) :-( ma leggendo sul sito del progetto sembra che funzioni quasi del tutto...

ciao
gerlos

ritratto di Trivella

Limitazione Volume iPod 80 gb

Ho sentito che si può eliminare la limitazione del volume audio imposta dall'UE anche sull' IPOD da 80gb ...che cosa bisogna fare o che programma usare?

Grazie trivella

ritratto di gerlos

Re: Limitazione Volume iPod 80 gb

Guarda, non ero a conoscenza di questa limitazione al volume massimo imposta dall'Unione Europea sugli iPod venduti in Europa (e non capisco perchè uno possa volerla togliere).

Hai provato a cercare su google? Per esempio:
http://www.google.it/search?q=togliere+limitazione+audio+ipod
restituisce molte pagine che ne parlano già

O, in alternativa, hai provato a cercare su forum specifici sui prodotti Apple? Per esempio, guarda qui:
http://www.macitynet.it/forum/search.php?searchid=1904115

ciao
gerlos

ritratto di ipod shuffle 2G

ciao, volevo chiederti una

ciao, volevo chiederti una cosa... io ho acquistato un ipod shuffle di seconda generazione...

ma ho problemi con il windows installer non mi fa installare parecchi pacchetti di tipo .msi

così ho pensato a qualcosa di alternativo ad iTunes e sono capitato su questo sito...

non mi è molto chiaro per cosa intendi con "root dell'ipod" (cartella principale SUL lettore... cioè installare il programma python sull'ipod ?)

e poi prima di fare danni... mi assicuri che non c'è pericolo con questi di nuova generazione ? (quelli con la clip per intenderci)

ritratto di zeta

iPod Shuffle SECONDA GENERAZIONE LIBERO !

Ciao a tutti !

Anche io ho avuto inizialmente problemi (es. errore del python25.dll) ma ho risolto così :

- Ho messo rebuild_db.py versione 1.0-rc1 nella root (cartella principale...lo specifico per chi non lo sapesse) del mio ipod shuffle
- Ho installato python versione 2.5 nella root (es. unità:/pyton)
- Ho messo nella cartella dell'eseguibile di python il file python25.dll
- Ho rinominato la cartella con il prompt dei comandi (start->esegui->cmd) con REN o "RENAME fileorigine filedestinazione"
(es. REN python .pyton) e ho messo la cartella come clik destro->proprietà->nascosto (contenuto e sottocartelle)
-Ho creato un file .txt in cui ho scritto .python\python.exe rebuild_db.py l'ho salvato e l'ho rinominato da .txt a .cmd

Ogni qual volta si modifica il contenuto dello shuffle lancio il file .CMD ^_^

volevo sapere una cosa è possibile nascondere tutto anche il file .cmd ? e lasciare quindi apparentemente la root vuota ?

ritratto di zeta

iPod Shuffle SECONDA GENERAZIONE LIBERO !

Ciao a tutti !

Anche io ho avuto inizialmente problemi (es. errore del python25.dll) ma ho risolto così :

- Ho messo rebuild_db.py versione 1.0-rc1 nella root (cartella principale...lo specifico per chi non lo sapesse) del mio ipod shuffle
- Ho installato python versione 2.5 nella root (es. unità:/pyton)
- Ho messo nella cartella dell'eseguibile di python il file python25.dll
- Ho rinominato la cartella con il prompt dei comandi (start->esegui->cmd) con REN o "RENAME fileorigine filedestinazione"
(es. REN python .pyton) e ho messo la cartella come clik destro->proprietà->nascosto (contenuto e sottocartelle)
-Ho creato un file .txt in cui ho scritto .python\python.exe rebuild_db.py l'ho salvato e l'ho rinominato da .txt a .cmd

Ogni qual volta si modifica il contenuto dello shuffle lancio il file .CMD ^_^

volevo sapere una cosa è possibile nascondere tutto anche il file .cmd ? e lasciare quindi apparentemente la root vuota ?

ritratto di STEFANO64

ipod no apple

aiuto!!!leggendo le tue risposte credo tu mi possa aiutare..ho comprato su ebay un ipod a 4 gb no apple (cinese o coreano) comunque sembra buono;il problema e' che non riesco a caricarci la mia musica suddivisa in cartelle e che non supera1 3,5 gb e i 1000 files; o meglio la carico colegandolo con usb 2 al mio pc con xp, lo vedo benissimo e faccio un normale copia-incolla, sembra che prende tutto,io lo vedo....ma in relta' e' una visualizazione falsa perche' all'interno dell'ipod invece di 8 cartelle ognuna di 80-85 files,,,ce ne sono al massimo 4 (corrette) e le altre le vedo dal mio pc ma all'interno sono caratteri strani e illeggibili ...non me la fa' neanche cancellare...ho formattato l'ipod in fat32 come mi propone xp lo fa' ma non riseco ancora a caricarci niete...dove sbaglio???ho preso pproprio una sola...oppure ho qualche speranza di caricare la mia musica???come fare??? per favore dimmi come e cosa posso fare.....grazie....

ritratto di Matteo

Grazie 1000!!! Grazie alle

Grazie 1000!!!
Grazie alle tue istruzioni che sono molto chiare (anche per un utonto come me) sono finalmente riuscito a togliermi dalle scatole la scocciatura di iTunes!!!
Thank you

ritratto di gianni

ipoh shuffle

Mia sorella si è acquistato in Ipoh shuffle da pochi giorni
Orbene, Lei non si intressa tanto di informatica e quindi me l'ha consegnato a me affinche verifichi il suo funzionamento.
Ebbene, l'ipod collegato al p.c. di mia sorella, il mio non accetta o meglio non lo vede l'ipoh; premetto che entrambi abbiamo il sistema operativo di windows xp.
Mi sono portato l'ipoh al lavoro e collegato con il .C. stranamente funiona.
Premetto che nel mio p.c. ho installato itunes, come previsto, ma non vedendo la periferica non posso interagire.
C'è qualcuno che sa darmi qualche spiegazione e suggerimento ?
Grazie

ritratto di Giuda

shuffle terza generazione

Salve volevo sapere se c'è un database builder per lo shuffle di terza generazione, l'ho comprato alla mia ragazza ma lei giustamente vorrebbe usarlo come un lettore mp3 normalissimo senza usare itunes, qualcuno mi potrebbe dare informazione a riguardo??

grazie mille

ritratto di Anonimo

Grazie mille per l'auito!

Grazie mille per l'auito! Finalmente libero!

ritratto di Narvalo Elegante

Grazie ;)

Grazie mille per la guida, utilissima! Posso assicurare che il procedimento funziona anche con gli iPod Shuffle di seconda generazione, per fortuna!
Io ho solo un piccolo problema, non riesco a lanciare il rebuild_db.py su Ubuntu e per questo ho dovuto ripiegare su Windows. Ma l'importante è aver raggiunto lo scopo.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Allowed HTML tags: <a> <em> <strong> <del> <cite> <code> <img> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <pre>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Insert Flickr images: [flickr-photo:id=230452326,size=s] or [flickr-photoset:id=72157594262419167,size=m].
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

CAPTCHA
Per provare che sei un visitatore umano, rispondi a questa domanda. È per evitare l'inserimento di messaggi spam.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image without spaces, also respect upper and lower case.