Sull'estrazione pupillare degli oculari

Astronomia Fisica

Riporto qui, ampliato e corretto, un commento scritto a questo articolo, per dargli più visibilità, visto che continuo a rispondere a diverse persone su cosa sia l'estrazione pupillare degli oculari che usiamo nei telescopi, nei binocoli o nei microscopi. Leggete questo articolo per chiarvi le idee su questo argomento che interessa molti astrofili che osservano pianeti e deep sky.

Come si formano le immagini attraverso un oculare

Innanzi tutto, qualsiasi oculare ha estrazione pupillare. L'estrazione pupillare non è altro che la distanza dalla lente più esterna dell'oculare in cui dovresti mettere l'occhio per poter vedere l'immagine generata dal tuo strumento. Nella figura qui sopra, tratta da Wikipedia l'estrazione pupillare è la distanza indicata con il numero 3.

Chiaramente, se questa distanza è molto piccola o molto grande potrebbe essere scomodo osservare.
È molto più frequente il problema di una piccola estrazione pupillare che non quello di un'estrazione pupillare troppo grande. In questo caso, per esempio, questa distanza potrebbe essere tanto piccola che le tue ciglia finiscono sulla lente dell'oculare, sporcandolo.

D'altra parte, a molti piace usare oculari con estrazione pupillare molto lunga (ricordo: è una distanza!), così che sia facile osservare, anche con gli occhiali.
Occhio però :-) se l'estrazione pupillare è troppo lunga (diciamo maggiore di 25-30 mm), e i paraluce di gomma degli oculari sono progettati male, e non ci sono appoggi o riferimenti all'esterno, potrebbe essere molto, molto scomodo osservare, visto che dovremo cercare di piazzare l'occhio in un punto dello spazio distante dall'oculare, senza alcun riferimento.

In generale, molti sono d'accordo nel trovare comodo osservare attraverso oculari con estrazioni pupillari di 20 mm. In questo caso è comodo osservare anche con gli occhiali. Ma come detto, gioca molto anche la progettazione dei paraluce in gomma in questa comodità.
Non farò pubblicità a degli oculari talmente popolari che non ne hanno bisogno, ma un esempio positivo su tutti i fronti, in questo caso, sono gli oculari Hyperion della Baader, che hanno un'estrazione pupillare di 20 mm e hanno un paraluce a vite che si può estrarre o ritrarre secondo le necessità dell'osservatore.

L'estrazione pupillare di solito dipende da due fattori: il disegno ottico dell'oculare e la focale dell'oculare. Di solito se la focale è più corta, anche l'estrazione pupillare è più corta (anche se questa variazione può avvenire in modo complicato).
Con qualche trucco molti oculari di progetto moderno, come i citati Baader Hyperion, riescono a darti la stessa estrazione pupillare anche con oculari di focale diversa, cosa molto apprezzata dagli osservatori astigmatici, che sono costretti ad osservare con gli occhiali (i miopi possono togliere gli occhiali e semplicemente correggere la messa a fuoco per compensare il loro difetto visivo).

Se hai oculari ortoscopici, Plossl, Kellner o varianti di questi (super Plossl, MA, ...), l'estrazione pupillare diminuisce con il diminuire della focale dell'oculare.
Questo vuol dire in pratica che se hai un oculare Plossl da 25 mm e un oculare Plossl da 5 mm, quando osserverai con quest'ultimo dovrai avvicinare di più l'occhio all'oculare. Sta a te decidere se trovi comodo osservare con questo oculare o no. È un giudizio totalmente soggettivo.

Nel caso dei popolari e sempre ottimi oculari Plossl prodotti da molte ditte, l'estrazione pupillare è sempre all'incirca pari al 70-80% della lunghezza focale degli oculari: se hai un oculare Plossl da 20 mm, esso probabilmente avrà una comoda estrazione pupillare di 14-16 mm (i Kellner fanno molto peggio, l'estrazione pupillare è del ~45%).
In questa pagina del sito di TeleVue, produttore americano di ottiche premium, potete vedere una tabella di dati di oculari, tra cui trovare le estrazioni pupillari per varie focali. I valori non dovrebbero essere molto diversi da quelli degli oculari Plossl degli altri produttori.

Personalmente, trovo molto scomodo osservare con Plossl o ortoscopici di focale più corta di 6 mm, l'estrazione pupillare è minore di 5 mm e finisco sempre per sporcare le lenti con le ciglia. Per questo, quando possibile, preferisco ottenere lo stesso ingrandimento usando un oculare con focale più lunga (e dunque con una maggiore estrazione pupillare) insieme a una buona lente di barlow (ma che sia buona! Deve essere almeno un doppietto acromatico!).
Per esempio io userei un Plossl 12 mm insieme a una barlow 2x, ottenendo gli stessi ingrandimenti, ma con un'estrazione pupillare doppia.
Comunque questi sono i miei personalissimi gusti, basati sulle mie esperienze; magari per voi osservare con estrazioni pupillari così limitate non è un problema.

Prima di chiudere, permettetemi uno sfogo: traduttori un po' superficiali (per non dire ignoranti) hanno cominciato a tradurre dall'inglese l'espressione eye relief come rilievo oculare, invece che estrazione pupillare, e molti pseudo-esperti hanno pensato bene di venirgli dietro, e di riempirsi la bocca di questa espressione nuova per fare bella figura con i neofiti e confondere tutti gli altri.
Non fate lo stesso errore! L'espressione rilievo oculare non vuol dire nulla in italiano! Ricordate che si dice estrazione pupillare!

Questo è più o meno tutto quello che un astrofilo dovrebbe sapere sull'estrazione pupillare degli oculari. Se avete domande sull'argomento, aggiungete un commento a questo articolo.

Trackback URL for this post:

http://gerlos.altervista.org/trackback/478

commenti

ritratto di serastrof

estrazione pupillare

c'é un metodo per calcolare l'estrazione pupillare teorica di un oculare, partendo dai suoi parametri noti?

Cioé. oltre che misurarla empiricamente col doppio millimetro, si può calcolare con un'espressione tanto quanto si fa per gl'ingrandimenti, la luminosità o la P.U.?

Grazie

ritratto di davide pistritto

No..non c'è. Bisognerebbe

No..non c'è. Bisognerebbe conoscere lo schema ottico dell'oculare e fare un paio di conticini tra flint, crown e lente di smyth. Correggimi se sbaglio, gerlos.
Colgo l'occasione per complimentarmi per la costanza con cui aggiorni il sito!
Veramente ricco di risorse.

ritratto di alessandro

curiosita riguardo finti plossl

avendo forzatamente tempo da dedicare alla mia vecchia passione per l'astronomia mi son trovato un etx usato col suo 26 mm di corredo...niente da dire....bel giocattolino...ma da un balcone affondato tra le case ...ne avanza..(il newton da 200 mm in campagna..) per l'etx ho comprato usati tre oculari ''plossl'' della konus...(viste le scatole con i numeri di catalogo anche senza la marca specificata..) 17mm 10mm in dotazione col telescopio di chi me lha venduti...piu il 6,3 che lui ha acquistato successivamente ....
dato che il 17 aveva impronte digitali sulle lenti anche internamente e la curvatura dal lato occhio si capiva che era stato smontato e rimontato alla carlona..
mi prendo le mie pezzuoline in microfibra...liquido per sensori di macchne fotogr e smonto il tutto per una pulizia e sistemata...SORPRESA! le lenti sono 3 in 2 gruppi...un doppietto ,posizionato come lente di campo e una piano convessa l'altra rivolta verso l'occhio..praticamente un kellner rovesciato....provati...ok...ma con la turbolenza di sto periodo nn posso capire molto..comunque la definiz cala verso i bordi...la costruzione fa pieta...di plastica internamente...(rimpiango i vecchi oculari 24,5 della skymaster...avevo un OR5 nettamente superiore a un OR7 vixen ) e mi sono venuti in mente gli oculari cinesi del 20cm che ho in campagna...nettamente migliori di questi...ps stessa costruz anche per il 6,3 solo che la lente rivolta verso l'occhio è una minuscola biconvessa di circa 4mm....
che tipo di schema è questa specie di kellner rovesciato? nn mi pare un ah anche se adesso nn lo ricordo bene..

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Allowed HTML tags: <a> <em> <strong> <del> <cite> <code> <img> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <pre>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Insert Flickr images: [flickr-photo:id=230452326,size=s] or [flickr-photoset:id=72157594262419167,size=m].
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

CAPTCHA
Per provare che sei un visitatore umano, rispondi a questa domanda. È per evitare l'inserimento di messaggi spam.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image without spaces, also respect upper and lower case.