bahtinov

Confronto tecnche di messa a fuoco

Confronto tecnche di messa a fuoco

In questa immagine, un confronto visuale di come si può mettere a fuoco con diverse tecniche.

La prima colonna mostra una messa a fuoco senza nulla, ad obiettivo aperto, la seconda con il metodo della diffrazione, la terza con una maschera di Hartman a tre fori circolari, la quarta con una maschera di Hartman a tre fori triangolari, e l'ultima con la maschera di Bahtinov.

Messa a fuoco con maschera di Bahtinov

Messa a fuoco con maschera di Bahtinov

Ecco cosa si vede mettendo a fuoco con una maschera di Bahtinov davanti all'obiettivo.

Per approfondire:
http://gerlos.altervista.org/maschera-bahtinov-messa-fuoco-super-precisa

Maschera di Bahtinov: messa a fuoco super-precisa

Astronomia Fisica Fotografia
Maschera di Bahtinov su C8

Chi mi segue da un po' sa già che la mia tecnica di messa a fuoco preferita finora è stata con una maschera di Hartman a tre fori triangolari, maschera che uso anche per collimare in modo rapido e preciso il mio telescopio.
Frequentando il forum Cloudy Nights ho però scoperto una soluzione per la messa a fuoco migliore e più semplice di qualsiasi altra tecnica che avessi mai provato, soluzione inventata dall'astrofilo russo Pavel Bahtinov. In questo articolo descrivo la tecnica e mostro alcune esperimenti che ne dimostrano il valore.

Maschera di Bahtinov per C8

Maschera di Bahtinov per C8

Un modello di maschera di Bahtinov per un telescopio da 203 mm di diametro e 2030 mm di focale, come il mio Celestron C8.

La maschera di Bahtinov permette una messa a fuoco estremamente precisa e rapida con ogni strumento.

Per approfondire:
http://gerlos.altervista.org/maschera-bahtinov-messa-fuoco-super-precisa

Maschere per la messa a fuoco e collimazione di telescopi

Astronomia Fisica
Figura di diffrazione della maschera di Bahtinov

In questo intervento, presentato allo scorso Star Party delle Madonie 2009 di AstrofiliSiciliani.org, vengono descritte alcune tecniche di messa a fuoco tradizionalmente usate per le riprese con webcam, CCD o reflex DSLR al fuoco del telescopio.

Condividi contenuti