Un trucco con il cannocchiale polare

Astronomia
Cerchi montatura

Se avete nel vostro telescopio un cannocchiale polare, e avete letto il mio precedente post in cui, non avendo trovato documentazione chiara in proposito, ho provato a spiegare chiaramente come montarlo, allinearlo e utilizzarlo per facilitare lo stazionamento della nostra montatura equatoriale, vi sarete sicuramente chiesti "ma devo per forza fare quei conti e regolare ogni volta quelle ghiere?".
In questo articolo vi mostro un trucco per usare il cannocchiale polare in modo rapidissimo e senza fare un calcolo né mettere mano a una ghiera, in modo da stazionare il nostro telescopio nel migliore dei modi in un tempo ancora più breve. Come nella "puntata precedente", faccio riferimento alla mia montatura Celestron CG5.

Torniamo alla domanda di iniziale: "per stazionare per bene il telescopio con il cannocchiale polare è veramente necessario fare conti e regolare quelle ghiere?". La risposta, come sempre, è "dipende".

Se volete la massima precisione (stimata in +/-3'), dovete senz'altro fare tutte le regolazioni per bene, e spendere tutto il tempo necessario.
Se vi accontentate di un allineamento grossolano, ma sufficiente per una sessione osservativa visuale, portate la Polare al centro del crocicchio del cannocchiale, e Amen. Lo sapete, in questo modo avete "mancato" il Polo Nord Celeste (NPC) di un po' di più di mezzo grado, ma se per le vostre esigenze va bene, non c'è ragione di perderci altro tempo, giusto? Giusto. O no?

Una mappa del Piccolo Carro In verità, c'è davvero un trucco che ci permette di ottenere uno stazionamento altrettanto rapido senza comprometterne la precisione.
Osservate la mappa dell'Orsa Minore qui accanto. La croce in rosso, con l'etichetta NPC rappresenta il Polo Nord Celeste, il punto del Cielo dove dovrebbe puntare l'asse polare. Vedete, la Stella Polare (Polaris) è molto vicina al Polo Nord Celeste (sono circa 37' d'arco), ma non coincide con esso. Però la retta congiungente (in blu) la Stella Polare e Kochab (Beta UMi) passa proprio per il Polo Nord Celeste!

Qui sta il trucco. Torniamo a dare un'occhiata al crocicchio del nostro cannocchiale polare, schematizzato nella figura qui sotto. Se reticolo e montatura sono orientati correttamente, il Polo Nord Celeste è al centro del cerchio, la Stella Polare nel cerchio piccolo, mentre la prosecuzione del diametro che contiene la Polare passa per Kochab. La posizione di Kochab ci dice come orientare (ruotare) il cannocchiale polare!

Basta allora orientare il reticolo in modo che il diametro che passa per la Polare e per Kochab sia orientato correttamente, e poi portare la Polare nel cerchio piccolo per beccare il NCP. Semplice!

Uno schema del reticolo del cercatore polare

Io allora procedo così:

  1. Guardo il cielo cercando di identificare Polaris e Kochab.
  2. Guardando nel cannocchiale polare, sposto la montatura fino a portare la Stella Polare al centro del reticolo (al centro del cerchio grande).
  3. Apro l'altro occhio, quello che non guarda nel cannocchiale, e cerco Kochab (tenendo entrambi gli occhi aperti, vedo sia le stelle che il reticolo nell'oculare).
  4. Ruoto l'asse polare del telescopio (l'asse di A. R.) fino a quando il cerchio piccolo è orientato nella stessa direzione di Kochab. In questo modo Kochab dovrebbe trovarsi sulla prosecuzione del diametro del cerchio.
  5. Ora uso i moti micrometrici in altezza e azimut della montatura per portare la Stella Polare in corrispondenza del cerchio piccolo. L'asse polare è correttamente a Nord!

Volendo dare una stima pessimistica dell'errore di allineamento che si ottiene con questo metodo, posso dire che solitamente l'errore è di meno di 10' d'arco (stima ottenuta usando in più occasioni il sistema di puntamento automatico della montatura). In pratica, usando questa tecnica per stazionare la montatura quando faccio riprese planetarie con la webcam a f/ 20, la montatura riesce a mantenere il soggetto nel campo per tempi superiori ad un'ora.

Con le dovute (e banali) correzioni, questo metodo è utilizzabile con qualsiasi montatura equatoriale dotata di cannocchiale polare, non solo la Celestron CG5, ma anche Meade LXD75, SkyWatcher HEQ5 ed EQ6, Vixen, ...

Possibile obiezione: "gerlos, ti sbagli! Kochab si trova dal lato opposto della Polare rispetto al NCP! Il reticolo va ruotato di 180° rispetto a quello che dici tu!!!"
Replica: No! Il cannocchiale polare capovolge le immagini! Perciò se, ad esempio, Kochab è a sinistra del NPC, la Polare sarà sì a destra, ma nell'oculare del cannocchiale apparirà a sinistra (al contrario, appunto), e cioè apparentemente dallo stesso lato di Kochab!

Attenzione: perché funzioni correttamente, il nostro cannocchiale polare deve comunque essere parallelo all'asse di A. R. del telescopio! Non trascurate la fase di allineamento del cannocchiale, e ricordatevi di controllare l'allineamento periodicamente! Se non è parallelo all'asse polare della montatura, il cannocchiale polare non serve a nulla!!!

Per una precisione di stazionamento ancora migliore, ad esempio per fare fotografie a lunga posa del Cielo Profondo, usate il Metodo Bigourdan.

Come sempre, se avete qualcosa da dire, richieste, suggerimenti o correzioni da proporre, non esitate a lasciare un commento!

Trackback URL for this post:

http://gerlos.altervista.org/trackback/372

commenti

ritratto di andrea

ottimo suggerimento

...ricordavo di averlo letto (forse sulle istruzioni del vecchio konus 15cm) ma sono note che possono sempre tornar molto utili
Ciao!
Andrea

ritratto di gerlos

Re: ottimo suggerimento

Beh, anche io credo di aver letto o sentito la cosa da qualche altra parte, ma mi è sembrato che la cosa meritasse una segnalazione ad hoc. È un peccato che una cosa così semplice sia così poco conosciuta, come mi sembra che sia!

ciao e grazie per il tuo intervento!

ritratto di Lampo

Ciao, una cosa non

Ciao,

una cosa non capisco...ma se il cannocchiale polare inverte le immagini, nella fgura che hai riportato la polare non va dall'altra parte? Se Kochab è nella direzione della freccia blu (guardando nel cannocchiale) sembra che l' NCP debba risultare esterno alle due stelle...invece il Polo Nord Celeste è interno alla polare e a Kochab giusto?

Grazie

ritratto di gerlos

Re: Ciao, una cosa non

Sì, il Polo Nord Celeste è interno alla Polare e a Kochab.
Dunque se ad esempio tu guardi con il tuo occhio destro nel cercatore polare e con il tuo occhio sinistro guardi il cielo, cercando Kochab, avrai che l'immagine che vede il tuo occhio destro è capovolta, mentre quella che vede il tuo occhio sinistro è normale, o se vuoi "raddrizzata".
Dunque se tu ad esempio vedi (con l'occhio sinistro) Kochab in alto, la Polare sarà dall'altro lato rispetto al NCP, e cioè a in basso; ma poiché con il tuo occhio destro stai guardando nel cercatore polare, vedrai la Polare dal lato opposto, e cioè in alto. Dallo stesso lato di Kochab!

Nella figura ho voluto rappresentare questa situazione: quello che c'è dentro il cerchio, è quello che vedo nel cannocchiale polare, ed è capovolto. Quello che c'è fuori dal cerchio è quello che vedo ad occhio nudo, e non è capovolto. Kochab è troppo lontana dal NCP per essere visibile nel cannocchiale polare.

Spero di aver chiarito il dubbio.

ritratto di Lampo

Ok perfetto, ora ho capito

Ok perfetto, ora ho capito grazie...sto weekend provo ad applicarlo e vediamo che succede! ;)

Ma quindi fammi capire un'ultima cosa...questo è un metodo semplicemente per velocizzare il tutto e ottenere cmq una buona precisione...se invece (seguendo l'altra tua spiegazione) durante il giorno posiziono le ghiere all'una 1:20 del 10 Ottobre (stella polare al culmine) con il cerchiolino della polare in basso, correggo la data e la longitudine, poi nel momento in cui vado sul posto d'osserazione aggiustando l'ora sul cerchio orario mi dovrei ritrovare il riticolo automaticamente allineato come in figura?

Scusa ma ho appena comprato il telescopio e in effetti non ho trovato moltissime info in rete...

Grazie ancora

ritratto di gerlos

Re: Ok perfetto, ora ho capito

Mi fa piacere che tu abbia capito.

Sì, se regoli correttamente il reticolo, e poi imposti data, ora e longitudine nelle ghiere, l'orientamento del cerchietto di riferimento darà quello corretto e ti basterà spostare la montatura fino a portare la Polare sul cerchietto per stazionare il telescopio. Questo però richiede che tu abbia fatto tutte le regolazioni per bene. Per approfondire, ti suggerisco di leggere la pagina "sorella" di questa:
http://gerlos.altervista.org/usare-cannocchiale-polare

D'altra parte, il metodo descritto in questa pagina richiede solo che il cannocchiale polare sia parallelo all'asse di AR della montatura.
Poi sta a te fare qualche prova e scegliere il metodo che preferisci.

Purtroppo la documentazione disponibile in rete è molto carente... anche per questo ho scritto queste pagine sul cannocchiale polare!

ritratto di Lampo

Ok, grazie mille della

Ok, grazie mille della spiegazione...sto weekend faccio tutte le dovute prove e in caso di problemi ti ricontatto... ;)

ritratto di Anonimo

Osservazione

Beh allora dato che sei così disponibile ti faccio un'ultima domanda se hai voglia di rispondere... :)
Appena ho stazionato e allineato il cannocchiale al NCP cosa faccio considerando che no ho il GOTO? Se il cannocchiale è allineato al NCP appena monto il telescopio se metto declinazione a 90° dovrei vedere la polare nell'oculare giusto? Poi per cercare gli oggetti qual è il metodo + semplice? Mi posiziono su una stella tipo VEGA, regolo R.A e DEC sui valori di VEGA e da li posso cercare tutti gli altri oggetti settando le loro rispettive coordinate equatoriali?

Spero di non aver fatto domande troppo lunghe da spiegare...grazie 1000 ancora!

ritratto di gerlos

Re: Osservazione

Beh, non avere il GoTo non è una cosa buona, è una cosa ottima!
In questo modo non hai la schiavitù dalla macchina, e puoi conoscere ed esplorare il Cielo con molta più soddisfazione, ed in definitiva, ti diverti di più. Il mio telescopio ha il GoTo ma dopo il primo periodo di entusiasmo non l'ho più usato, mi diverto molto di più facendo star hopping.

Il fatto di avere il telescopio correttamente stazionato ti aiuta in vari modi, il più banale dei quali è che basta agire (manualmente o con un motore) sul moto di AR per inseguire gli oggetti astronomici.

La risposta alla tua domanda meriterebbe una pagina completa, e non si può ridurre in poche righe, ma posso rendere l'idea e darti qualche link; dovresti cavartela da solo! Forse un giorno o l'altro scrivo qualcosa...

Dunque, innanzi tutto, ti serve un piano di battaglia: realisticamente, cosa vuoi osservare stasera? Se non sai che pesci prendere, parti con un libro, una guida del cielo. Altrimenti, prendi una delle tante liste di oggetti da osservare, e comincia scegliendo qualche oggetto osservabile durante la serata. Puoi cominciare con 4-5 oggetti a serata.

Poi prendi un buon atlante del Cielo, e provi a vedere dove si trova la cosa che cerchi. Se non hai ancora alcun atlante, ti consiglio:
http://www.skypoint.it/ecommerce/elencoprodotti.asp?id=2041&tipo=0&MenuC...

Altrimenti, gratuiti:
http://www.cloudynights.com/item.php?item_id=1052
http://www.asahi-net.or.jp/~zs3t-tk/index.htm

Poi hai due strade: usare i cerchi graduati (noioso e poco divertente, ma funziona) o fare star hopping (facile, divertente, ti permette di conoscere meglio il Cielo e di vedere cose che non vedresti altrimenti).

Per usare i cerchi graduati:
http://astrolink.mclink.it/news/backyard/setcircs.html
http://www.astrosurf.com/astrokiara/Articoli/Cerchigraduati.html
In generale, potresti pensare di settare i cerchi all'inizio dell'osservazione, e poi spostarli fino a leggere le coordinate dell'oggetto che cerchi, ma scoprirai presto che non è il modo più comodo, né il più efficiente.
Il modo migliore è puntare un oggetto, che so, Vega, prendere le coordinate del secondo oggetto che vuoi osservare, ad esempio Deneb, calcolare la differenza di AR e di Dec, e poi spostare il telescopio proprio per quella differenza, indipendentemente da come siano settati i cerchi, tanto è la differenza che conta.

Sullo star hopping:
http://astrolab.altervista.org/articoli/hopping.html
http://education.gsu.edu/spehar/FOCUS/Astronomy/star-hop/Star-Hopping.ht...
http://astrolink.mclink.it/news/backyard/skymap.html
Le pagine indicate sono generose di spiegazioni, ma per comodità ti faccio una sintesi. In pratica si tratta di puntare un oggetto partendo da un altro vicino e luminoso, e poi avvicinandosi un passo alla volta, puntando e identificando stelle o gruppi di stelle via via più vicini alla tua destinazione. Per far questo è di vitale importanza un atlante stellare e conoscere il campo visivo del tuo cercatore (presto scriverò qualcosa in proposito, perciò non mi dilungo).
Tra l'altro, avere il telescopio stazionato ti aiuta perché in questo modo i movimenti di declinazione e ascensione retta dello strumento sono allineati con la griglia che trovi sull'atlante, semplificando molto le operazioni di puntamento.

Se hai cominciato da poco ti consiglio di mettere nei tuoi segnalibri questi due siti, ricchi di spiegazioni dettagliate utili per chi comincia:
http://www.skyandtelescope.com/
http://astrolink.mclink.it/news/backyard/backyard.html
http://astrolab.altervista.org/osservare.html

ciao e in bocca al lupo!

ritratto di Anonimo

Osservazione

Ma sei un grande! Spettacolo...!

Ho dato solo un'occhiata perchè sono in ufficio e non posso leggere tutto ora ma sicuro in questi giorni mi farò una bella cultura! Comunque venerdì sera o sabato sera (tempo permettendo) avevo intenzione di uscire e cercare di guardare quei 7-8 Messier di magnitudine inferiore a 6-7...ho uno skywatcher da 150mm e non posso pretendere molto di più per ora...

Comunque ti farò sapere come sarà andata!!

Grazie mille ancora per la disponibilità!!!

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Allowed HTML tags: <a> <em> <strong> <del> <cite> <code> <img> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <pre>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Insert Flickr images: [flickr-photo:id=230452326,size=s] or [flickr-photoset:id=72157594262419167,size=m].
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

CAPTCHA
Per provare che sei un visitatore umano, rispondi a questa domanda. È per evitare l'inserimento di messaggi spam.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image without spaces, also respect upper and lower case.